Artisti

René Francisco

Artisti

René Francisco

Todo uso es un abuso, 2009-2010, 2010

Abajo / Giù
Quando mi sveglio, di solito bevo un bicchiere d’acqua e faccio un bagno. Bevendo, cerco di capire se l’acqua è stata bollita o no. Facendo il bagno, respiro con attenzione per vedere se il getto d’acqua fa un buono o un cattivo odore.

Mentre faccio queste cose, mi piace contemplare le idee che affiorano nella mia mente da lontano e che riguardano le possibili evoluzioni del mio lavoro nel corso della giornata e, mentre mi godo questo interminabile stato di meditazione, lascio che l’acqua scorra come un fiume che si biforca intorno al mio corpo e che mi connette al resto del mondo, come se le parole nella mia testa scorressero via, insieme al sudore, attraverso i buchi dello scarico: “Splendida la voce dell’acqua che scorre lungo le scale, le mie parole che schiumano sulla chiglia attraverso l’acqua cheta, verso il tiepido letto del corso d’acqua, acque nere con destinazione ignota, per quanto l’acqua sia sempre trasparente e ti consenta di vedere il fondo, sfera di pietra gettata nelle acque eterne, come una nebbia sulle acque, acqua tremolante, occhio che guarda, scale d’acqua che sostengono lo sguardo, indifferenza di acqua e di fuoco, ‘aguas estimadas que han de istmarse’, piedi lavati con acqua frizzante”.

Quando queste decorazioni fatte di tubi diventano decorazioni fatte ad arte, non sono più legate a questo mio posto dove le ho forgiate, ma si trasformano in ciò che sono sempre state: frammenti della copiosa corrente che filtra l’immaginazione di ciascuno, posso immaginare tutti coloro che vi adageranno i loro corpi, come un grande fiume che essi accoglieranno, come uno storico corso d’acqua che fluisce nella città, come i libri e i giocattoli poggiati su una di queste sedie o di questi scaffali dove già riposa la mia memoria. Tony el tubero, Mies van der Rohe, la struttura tubolare di Mart Stam, il passaggio di pietre di Gelsenkirchen. Forse in alcuni momenti della loro vita, immersi nel liquido che fluisce da questa idea, si immaginano ribelli, distratti o utopisti come me, per poi arrivare come l’acqua, come il gas, o semplicemente come il grande vuoto, giù in fondo. (R. Francisco)

René Francisco

(Holguín, Cuba 1960) Vive e lavora all'Avana, Cuba

Uno dei più importanti artisti contemporanei, docente presso l’Instituto Superior de Arte de la Habana (ISA), René Francisco ha formato la generazione di artisti degli anni novanta, impegnati in progetti individuali e collettivi dalla forte valenza sociale.

http://renefranciscorodriguez.com

  • Facebook
  • Twitter
  • Pinterest
  • Google +