Capitoli

AtWork Douala Capitolo 09

Capitoli

AtWork Douala Capitolo 09

Douala, Camerun
5–10 Dicembre, 2017

Partner:

Galerie MAM, doual’art

Tema:

Chi è la mia gente?

Leader:

Simon Njami

“Stiamo cercando di sbloccare quel qualcosa che permetterà ai partecipanti di considerarsi umani nel più ampio significato…e di avere una distanza critica verso ciò che vivono e di cui fanno esperienza quotidianamente”

Simon Njami, leader di AtWork Douala

AtWork Douala Capitolo 9 è stato realizzato in collaborazione con Galerie MAM, la fondatrice di quest’ultima, Maréme Malong, e doual’art, il centro di arte contemporanea di Douala. Da sempre AtWork cerca di integrarsi con il tessuto artistico e creativo del Paese. Questa volta, il workshop, è stato parte del programma collaterale di SUD-Salon Urbaine Douala, un evento triennale che riunisce artisti, pensatori, filosofi, educatori provenienti da tutto il continente Africano e oltre. L’edizione del 2017, curata da Cécile Bourne Farell, intitolata “il luogo dell’umano” è particolarmente focalizzata sulle giovani generazioni.

Il Workshop

Il workshop si è tenuto a Douala, Camerun dal 5 al 10 Dicembre ed è stato condotto dal rinomato curatore internazionale Simon Njami, che ha guidato 22 giovani talenti creativi locali attraverso il il processo di AtWork, riflettendo sul tema principale “Chi è la mia gente?” Questa apparentemente semplice domanda è stata il punto di partenza per un’intensa e collettiva discussione e una profonda riflessione individuale che ha spinto i partecipanti a scavare in profondità e ha fornito loro gli strumenti per una maggiore consapevolezza circa la loro identità, le loro attività e la loro possibilità di produrre cambiamenti positivi nella società. Al termine del workshop ogni partecipante ha fornito la propria risposta artistica alla domanda iniziale attraverso la personalizzazione di un taccuino.

 

“Ciò che ho imparato da questo workshop è l’umiltà. Conoscere l’esatto significato delle parole e delle nozioni prima di usarle.”

Tally Mbok, partecipante di AtWork Douala

Il Leader

Simon Njami è un curatore indipendente, docente, critico d’arte e scrittore. E ‘stato il co-fondatore e capo redattore della “Revue Noire”, direttore artistico della Biennale di fotografia di Bamako fotografia per dieci anni. Ha co-curato il primo padiglione Africano alla 52 ° Biennale di Venezia, nel 2007, e numerose mostre di arte e fotografia contemporanea, comprese Africa Remix (2004/2007) e la prima fiera d’arte africana, a Johannesburg nel 2008. La mostra The Divine Comedy, da lui ideata e curata ha iniziato un tour mondiale al MMK (Museum fur Moderne Kunst ) di Francoforte nel 2014, proseguendo allo SCAD Museum of Art di Savannah e lo Smithsonian Museum of African Art in Washington, DC. E’ direttore del master PanAfricano in fotografia, un progetto che nasce con il Goethe Institute. E’ direttore artistico della Fondazione Donwahi, di Abidjan, in Costa d’Avorio, consigliere del Sindika Dokolo Collection, segretario della giuria speciale del World Press Photography Awards. E’ direttore artistico della prima edizione della Biennale Off del Cairo (2015) e dell’edizione 2016 di Dak’Art, la biennale d’arte di Dakar, Senegal, la prima e più importante del continente africano.

“L’esperienza di AtWork ha colorato il mio intero futuro”

Rostand Pokam, partecipante AtWork Douala

DSC_8257

 

L’esperienza

Il workshop si è tenuto alla MAM Galerie di Douala, luogo perfetto per questa esperienza con il suo spazio espositivo, la biblioteca e il giardino esterno. I partecipanti hanno intrapreso una discussione collettiva, che ha messo in dubbio la loro idea di “mia gente” attraverso il dibattito, la presentazione e conseguente critica dei loro lavori artistici e, in ultimo, l’ideazione dei progetti creativi personali per il taccuino. Il processo è iniziato con risposte generiche, impersonali, costruite, per arrivare ad una profonda messa in discussione della propria identità, superando la centralità di concetti come “io”, “mio”; un percorso di semplificazione che ha condotto all’essenza. L’esperienza è stata inoltre arricchita dall’intervento di Nadine Bilong, una delle curatrici ospiti della Biennale Dak’Art del 2016, e dall’artista in visita a SUD, Michelle Magema, che ha condiviso la visione della sua pratica artistica e, nello specifico, l’esperienza della performance da lei creata per SUD 2018. Il workshop è stato un’occasione unica per i giovani artisti di incontrare, dibattere e confrontarsi con con i loro pari locali e con artisti e curatori internazionali.

“Avere questo intimo, molto personale contatto con un leader del calibro di Simon, essere in grado di discutere il proprio lavoro con lui, avere in maniera diretta spunti, critiche e consigli, correggere la propria pratica di conseguenza, trascorrere del tempo con lui, è la peculiarità di questo workshop e un privilegio che non si ha all’università.”

Gabriela Badjeck, partecipante AtWork Douala

La Mostra

I taccuini Moleskine creati dai partecipanti durante il workshop sono stati esposti alla Galerie MAM. La mostra è stata co-curata dai partecipanti al workshop sotto la supervisione di Simon Njami. L’esposizione ha inaugurato il 12 Dicembre ed è durata fino al 19 Gennaio. La serata inaugurale ha ospitato i protagonisti chiave della scena culturale di Douala, gli artisti internazionali ospitati da SUD 2018, la fondatrice di doual’art Princess Marylin Douala Bell, la curatrice dell’edizione 2018 Cecile Bourne Farell e gli appassionati culturali locali. I partecipanti ad AtWork hanno realizzato una piccola performance riguardante il tema “Chi è la mia gente?” e hanno condiviso la loro esperienza del workshop con il pubblico.

Lista partecipanti

  • Dizoumbe Oumarou

    Onguene Tassi

    Marcel Tchopwe

    Godmark Fannyuy

    Stephane Bernard

    Abdias Ngateu

    Maxime Bagnie

    Mbena Bekeck Emmanuel

    Chantal Edie

    Tong Grace Dorothee

    William Bakaimo

  • Nzegang Temwa Romeo Lionel

    Gabriella Badjeck

    Eric Dipo

    Marc Padeu

    Rostand Pokam

    Romuald Dikoume

    Zacharie Ngnogue

    Tally Mbok

    Boris Tabufor

    Aurelie Djiena

    Alice Penda

Partner

  • Galerie MAM:
    Maréme Malong

    doual’art:
    Marylin Douala Bell

    AtWork Chapter 09 Coordinator:
    Mohamed Cisse, Galerie MAM

    Special guests:
    Nadine Bilong, Michelle Magema

    Foto e video:
    StudioXL, Douala

Condividi