Invito a partecipare

What comes first?

Invito a partecipare

What comes first?

Invito a candidarsi 2020

Capitoli:

Cari candidati, 

alla luce dell’emergenza relativa al Covid-19, abbiamo preso la decisione di rinviare il Tour AtWork 2020 “What comes first?” al 2021, per motivi di salute, sicurezza e stabilità.La nostra priorità rimane quella di attivare i capitoli AtWork previsti per il 2020 con gli stessi partner pubblicati qui di seguito.

Speriamo che, indipendentemente dalla straordinaria situazione che stiamo ancora affrontando, in diversa misura e in base al Paese in cui ognuno di voi vive, avrete l’opportunità di partecipare al capitolo AtWork che avete già scelto. Vi terremo aggiornati non appena saranno state definite le date e le località del Tour 2021. 

Per ulteriori aggiornamenti vi invitiamo a seguire i nostri canali social ed iscrivervi alla nostra newsletter: https://moleskinefoundation.org/it/newsletter/ 

Restate sintonizzati e restate creativi!

Team Moleskine Foundation

 
AtWork Ouagadougou (Burkina Faso) – Partner: Goethe Institut; Museo Nazionale di Ouagadougou
condotto da Moïse Touré

AtWork Johannesburg (Sud Africa) – Partner: Constitution Hill
condotto da Simon Njami/Andrew Tshabangu

AtWork Maputo (Mozambico) – Partner: Pwfura Ndzilo; ANIMA
condotto da Simon Njami

AtWork Libreville (Gabon) – Partner : ONG Mukasa e Musée National des Arts et Traditions du Gabon
condotto da Moïse Touré

AtWork Dubai (UAE) – Partner: The University of Future e Expo Dubai 2020
condotto da Heba Amin/Simon Njami

AtWork New York (USA) – Partner: The Africa Center
condotto da Heba Amin and Adepero Oduye

VAI AL MODULO DI ISCRIZIONE

Moleskine Foundation chiama a raccolta giovani da tutto il mondo per partecipare al format educativo itinerante AtWork. Per il 2020 abbiamo pianificato 6 tappe AtWork che esploreranno lo stesso tema: “What comes first?”. 150 partecipanti, 6 Paesi, 150 taccuini.

AtWork “What comes first?” statement curatoriale di Simon Njami, AtWork advisor:

C’è stato un lungo dibattito tra Jean-Paul Sartre e Albert Camus sul tema delle scelte e della responsabilità. Quando gli fu chiesto che cosa avrebbe scelto tra sua madre e il suo paese, Camus rispose senza alcuna esitazione, mia madre. Ovviamente Sartre, avendo posto l’idea e la causa al di sopra di tutto, non era affatto d’accordo. Ci confrontiamo ogni giorno con scelte critiche che ci costringono a prendere posizione o fare qualcosa. Il modo in cui decidiamo che cosa viene prima non è mai così netto come per Sartre e Camus. Ci sono momenti in cui potremmo fare scelte diverse e scegliere altre priorità, a seconda della situazione. Il fatto è che questa è una domanda alla quale non saremo mai in grado di rispondere con piena soddisfazione. È come cercare di rispondere alla domanda impossibile: chi viene prima, l’uovo o la gallina? Aristotele azzardò un’ipotesi di soluzione: “il dominio del divenire si contrappone a quello dell’essere, perché ciò che è posteriore nell’ordine generazionale è, per natura, anteriore e ciò che, per natura, viene per primo è ultimo nell’ordine generazionale”. Ma siamo tutti liberi di dissentire.

Che cos’è AtWork?

AtWork è un format educativo itinerante ideato da Moleskine Foundation e Simon Njami che utilizza il processo creativo per stimolare il pensiero critico e il confronto fra i partecipanti. Aiuta a sviluppare le capacità intellettuali ed emotive necessarie allo sviluppo del senso di identità sia personale sia collettivo.

Sotto la guida di un artista o curatore, i partecipanti prendono parte ad una discussione collettiva e ad un’autoriflessione sul tema scelto. In seguito, producono un taccuino personalizzato che incarna il processo di autoriflessione e il pensiero critico innescati dal workshop.

I taccuini sono successivamente esposti in una mostra artistica co-curata dagli stessi partecipanti.

I taccuini diventano parte della collezione permanente di Moleskine Foundation e vengono esposti in mostre internazionali, biennali e, in formato digitale, su at-work.org.

In passato, la collezione è stata esposta ad Art Basel Fair, Dak’Art Biennale 2016, Art Paris Fair 2017, The Africa Center NY, Venice Art Biennial, Guggenheim NY e molti altri. I taccuini degli AtWorkers entrano nella collezione al fianco di importanti autori come Pascale Marthine Tayou, Nicolas Hlobo, Francis Kéré, Spike Jonze, Antonio Marras, Ross Lovegrove, Ou Ning e molti altri.

Il workshop è aperto a studenti di tutte le discipline, a giovani creativi e a professionisti dell’educazione.

Per saperne di più del format AtWork clicca qui.

Come funziona quest’anno?

Ogni capitolo di AtWork è composto da:

  • un workshop intensivo di 4-5 giorni (in genere dalle h. 10:00 alle 18:00) sul tema dato (vedi la sezione dedicata) che culmina in:
  • una mostra dei taccuini creati durante il workshop;
  • una community online (Gruppo FB) composta da tutti i partecipanti di tutte le tappe internazionali nel corso del tempo.

Il workshop prevede 25 partecipanti ed è condotto da artisti/intellettuali di spicco, quali Simon Njami, Heba Amin, Moïse Touré, Andrew Tshabangu.

La quota di partecipazione al capitolo è di € 300 (Europa / USA) e € 150 (Africa) a persona. I soldi raccolti dai partecipanti paganti verranno utilizzati per coprire le borse di studio per le tappe successive.

La Moleskine Foundation offrirà 20 borse di studio per ogni capitolo, a copertura della quota di partecipazione. Il viaggio e l’alloggio saranno a carico dei partecipanti.

 

Domande frequenti

Come faccio ad iscrivermi?

  • Compila il modulo di iscrizione.
  • Il processo di selezione si basa sulle informazioni che fornirai ed è condotto da Moleskine Foundation in collaborazione con i nostri partner locali incaricati di organizzare il workshop.

Termine iscrizioni ai Worskshop:

Date

AtWork Ouagadougou (Burkina Faso) – Partner: Goethe Institut; Museo Nazionale di Ouagadougou
condotto da Moïse Touré

AtWork Johannesburg (Sud Africa) – Partner: Constitution Hill
condotto da Simon Njami/Andrew Tshabangu

AtWork Maputo (Mozambico) – Partner: Pwfura Ndzilo; ANIMA
condotto da Simon Njami

AtWork Libreville (Gabon) – Partner : ONG Mukasa e Musée National des Arts et Traditions du Gabon
condotto da Moïse Touré

AtWork Dubai (UAE) – Partner: The University of Future e Expo Dubai 2020
condotto da Heba Amin/Simon Njami

AtWork New York (USA) – Partner: The Africa Center
condotto da TBD

Come posso richiedere la borsa di studio?

  • Il procedimento per l’iscrizione è il medesimo, devi solo indicare nel modulo che non possiedi i fondi per coprire i costi di partecipazione.

Chi può richiedere la borsa di studio?

  • Studenti e giovani talenti creativi tra i 18 e i 27 anni.
  • Giovani professionisti dell’educazioni tra i 23 e i 30 anni.
  • I richiedenti devono poter coprire le spese di viaggio, alloggio e le spese quotidiane (personalmente o mediante sponsor).
  • I richiedenti devono avere una buona conoscenza dell’inglese o del francese per le tappe di Ouagadougou e Libreville.
  • Le iscrizioni internazionali sono le benvenute.

Cosa succede se vengo selezionato per una borsa di studio?

  • Riceverai un’e-mail che ti informerà della tua selezione e ti verrà chiesto di confermare il tuo desiderio di partecipare.
  • La borsa di studio erogata da Moleskine Foundation coprirà i tuoi costi di partecipazione alle giornate del workshop. Durante i giorni di workshop verrà fornito il pranzo.
  • Dovrai coprire in maniera autonoma i costi del viaggio e dell’alloggio nel caso in cui il workshop si svolga in un luogo diverso dalla tua città di residenza.
  • Verrai contattato dal nostro partner locale che ti fornirà i dettagli del workshop.

foto di Brenda Céspedes and Holguer Cruz

VAI AL MODULO DI ISCRIZIONE
Condividi